Gingerbread Man

DSC_0323-003

 

All you need is Love

Natale è appena passato, lasciandomi immersa in quel mood un po’ maliconico, tipico delle cose che stanno per compiersi, per finire. Che succede? Forse sono un po’ più stanca, un po’ (leggermente..) più povera, un po’ pensierosa. Tempo, energie, soldi, attenzione, tutto concentrato su un evento che si esaurisce in una serata: ne sarà valsa la pena? Eppure, se non avessi tirato giù dal soppalco quelle decorazioni rosse, se non avessi comprato ed impacchettato regali, se non avessi glassato biscottini e farcito dolcetti, se non avessi curato ogni dettaglio della tavola… non avrei visto quei visi tanto amati sorridere guardando le faccine degli omini-biscotto, non avrei avuto i loro complimenti mentre degustavano i miei manicaretti, non avrei letto la sorpresa nei loro occhi nel trovare proprio il regalo desiderato, non avrei sentito le loro risate spensierate, tutti insieme in una magica serata ricca di calore e d’amore, di quelle che ti fanno sentire vicine anche le persone amate che non ci sono più ma rivivono in quei gesti, in quelle risate, in quei riti ripetuti nel tempo… Non bisogna mai perdere un’occasione per amare, ce n’è sempre bisogno.

Quindi…sì, ne è valsa la pena.

* Ti potrebbe interessare anche: Donuts speziati con glassa allo sciroppo d’acero

DSC_0354-001

DSC_0335-001

Gingerbread Man

Di 29 dicembre, 2015

 

* Ricetta U.S.A.

  • Tempo di preparazione : 02h 00min
  • Tempo di cottura : 15minuti

Ingredienti

Istruzioni

In una ciotola predisporre gli ingredienti secchi, ossia la farina setacciata, le spezie ed il chiodo di garofano polverizzato. Nella ciotola della planetaria con la frusta a foglia (o con le fruste elettriche) a media velocità sbattere il burro ammorbidito con lo zucchero per un paio di minuti, poi aggiungere il miele (la ricetta originale prevede la melassa, perciò meglio usare un miele un po' grezzo) continuando a mescolare, ed infine l'uovo. Sempre mescolando, aggiungere il mix di farina un po' alla volta fino ad ottenere un impasto omogeneo. Terminare di impastare a mano, qualora fosse un po' appiccicoso aggiungere una cucchiaiata di farina. Formare due panetti. Per facilitare il consolidamento in frigo, stendere ciascun panetto tra due fogli di carta forno e col mattarello portarlo allo spessore di mezzo centimetro. Lasciare in frigo non meno di due ore (si può anche lasciare dalla sera prima).

Decorsi i tempi di raffreddamento dell'impasto, trasferirlo sul piano di lavoro, attendere qualche minuto perché diventi un po' malleabile e ritagliare i biscotti con gli appositi stampini, disponendoli su una placca foderata di carta forno un po' distanziati tra loro.

Infornare in forno già caldo a 160° per circa 15', finché saranno dorati. Trasferirli su una gratella a raffreddare.

Nel frattempo preparare la ghiaccia reale: in una ciotola, con le fruste elettriche montare l'albume a neve ed incorporare lo zucchero a velo un po' alla volta, aggiungendo qualche goccia di limone alla fine per completarne il gusto. Appena raggiunta la consistenza desiderata (alzando le fruste la ghiaccia deve scrivere, ossia deve essere consistente tanto da poter, appunto, scrivere/disegnare sui biscotti), utilizzando un cornetto di carta forno o un'apposita bottiglietta con punta piccola, decorare i biscotti raffreddati. Lasciarli su un piano ad asciugare completamente, meglio se per una notte.