Crostata alla frutta “Indipendence Day”

1-crostata 4 luglio

 

Stripes and stars

Metti una sera d’estate, una cena in giardino con amici e persone care. Metti che è il 4 luglio ed è arrivato dagli USA il “cugino americano”. Metti che devi portare un dolce….

La crostata con crema pasticcera e frutta fresca è sicuramente un classico nonché uno dei miei cavalli di battaglia, perché ho messo a punto delle dosi ideali per ottenere una frolla friabile e non eccessivamente dolce ed una crema della densità giusta che con la frutta formano un insieme armonioso e non stucchevole.

Il risultato finale è stato accolto con grande entusiasmo da tutti. Il complimento più bello, quello del cugino americano: “non ho mai mangiato una bandiera più buona in vita mia!”. God bless America!

*Ti potrebbe interessare anche: Crostata con “fondent au chocolat”

1-crostata 4 luglio 2

Crostata alla frutta "Indipendence day"

Di 4 luglio, 2016

  • Tempo di preparazione : 01h 30min
  • Tempo di cottura : 30minuti
  • Resa : 20 pz circa

Ingredienti

Istruzioni

Iniziare preparando la frolla: mettere in una ciotola farina, zucchero, un pizzico di sale, un po' di zest ( scorza grattugiata) di limone e burro ammorbidito e mescolare per qualche secondo (utilizzando un mixer o fruste elettriche a scatti) creando un composto sabbioso; per ultimo incorporare i tuorli. Lavorare a mano l'impasto per pochi minuti, giusto il tempo per formare una palla soda ed elastica, avvolgerla in pellicola trasparente e lasciarla riposare in frigo per un'ora. Trascorso questo tempo, prendere la frolla (tenendone da parte un pezzetto con cui fare 5 biscottini a forma di stella) e stenderla su un foglio di carta forno con il quale poi trasferirla direttamente ( e con grande facilità! ) in una teglia rettangolare 30x40 cm.  Tagliare i contorni di carta in eccesso, livellare i bordi della frolla, bucherellare la base con una forchetta, coprire con un altro foglio di carta forno ricoperto di fagioli secchi (o di ceramica) e cuocere in bianco a 190/200° in forno già caldo per 20/25'; togliere la copertura e cuocere per ulteriori 5'. Lasciar raffreddare prima di toglierla dalla teglia, altrimenti la frolla potrebbe spaccarsi.

Intanto preparare la cremamescolare zucchero, amido e tuorli sbattendo con una frusta a bassa velocità, per non montare troppo. Portare quasi ad ebollizione il latte con la vaniglia e la scorza del limone tagliata molto sottile (evitando cioè la parte bianca); dopo qualche minuto, giusto il tempo per far assorbire il gusto di limone, togliere le scorze dal latte, versarne circa un quarto nel composto di uova per stemperarlo, infine versare il tutto nel latte rimasto sul fuoco. Senza smettere mai di mescolare, far bollire a fiamma moderata per un paio di minuti, spegnendo appena raggiunta la densità desiderata. Versare in una ciotola ad intiepidire, con l'accortezza di coprire con una pellicola trasparente a contatto con la superficie (per impedire che formi una crosticina).

Mentre la crema si raffredda (ma non troppo, altrimenti sarà più difficile stenderla in maniera omogenea..), lavare ed asciugare la frutta, tagliare le banane a rondelle e spruzzarvi sopra qualche goccia di limone per evitare che anneriscano.

Appena intiepidita la crema, versarla sulla superficie della base di frolla e stenderla per bene con l'aiuto di una spatola. Distribuire la frutta a linee orizzontali, iniziando dal lato lungo più in basso, alternando le rondelle di banana con i lamponi. Con i mirtilli creare un rettangolo blu in alto a sinistra e depositarvi sopra le stelline di biscotto. Se non si consuma subito, spennellare la superficie della frutta con un po' di marmellata di albicocca o gelatina (per evitare l'ossidazione) e conservare in frigo fino al momento di servire.

N.B. Dimezzando le dosi si ottiene una crostata per uno stampo tondo da 25 cm. Ovviamente, la frutta può essere cambiata secondo i propri gusti.